• Spazio Zurigo 28 – Via Zurigo, 28 (Mi)

Visita conoscitiva

Dall'anamnesi all'elaborazione del piano

Imposto con il paziente un percorso chiaro e ben definito nel tempo, così strutturato:

Nel primo incontro procedo con:

  • Anamnesi del paziente
  • Analisi delle abitudini alimentari
  • Valutazione composizione corporea
  • Definizione degli obiettivi di peso forma ed elaborazione piano alimentare

1 Anamnesi patologica e fisiologica

Durante questa prima fase conoscitiva è fondamentale che il paziente mi fornisca gli ultimi esami del sangue fatti (non più vecchi di 6 mesi) e mi esponga tutte le patologie di cui soffre. Questa parte è molto importante, in quanto mi permetterà di stilare piani che non vadano in contrasto con eventuali patologie in corso o pregresse. Non è raro che mi trovi davanti a pazienti, ad esempio diabetici, ipertesi o pazienti ipercolesterolemici.

Aspetto che non trascuro mai, oltre alla condizione fisica è la condizione psicologica. Infatti, prima di iniziare un percorso è fondamentale capire chi si ha davanti, è importante per me che tutti si trovino assolutamente a proprio agio e che inizino il percorso nel modo più sereno possibile.

2 Anamnesi Alimentare e dello stile di vita

è il cuore della prima visita.

Dopo aver analizzato la presenza di eventuali condizioni fisiologiche o patologiche il paziente mi espone quelle che sono le sue preferenze ed abitudini alimentari e mi fornisce indicazioni sul tipo e livello di attività fisica.

3 Misurazione dei parametri antropometrici

Nel valutare i dati antropometrici mi avvalgo dell’ausilio di una bilancia Impedenziometrica che offre una panoramica dettagliata sulle % di Grasso Corporeo e Viscerale, sul livello di Muscolatura Scheleterica, sul BMI e sul metabolismo basale.

Grazie alla presenza di 8 sensori (4 che vanno in contatto con i piedi e 4 che entrano in contatto con le mani) questo strumento mi consente di ottenere informazioni dettagliate sui vari parameteri sopra elencati. Il principio della bioimpedenziometria consente di visualizzare tra le altre cose, il Grasso corporeo, parametrato al peso della persona sottoposta all’esame.

Dopo aver  valutato come è distribuito il peso del corpo (tra massa magra, massa grassa e liquidi) procedo con la misurazione delle circonferenze corporee di braccia, torace, vita, addome, fianchi, cosce, ginocchia e polpacci. Tutte queste rilevazioni sono molto importanti e oggetto di misurazione durante tutto il percorso in quanto saranno indicatori di una buona riuscita della dieta.

Prima di passare alla stesura del piano alimentare, ci diamo sempre degli obiettivi di peso forma da raggiungere alla fine del percorso che stiamo per intraprendere.

Stesura piano alimentare

Piano alimentare

Dopo aver raccolto tutte queste informazioni, procedo alla stesura del Piano Alimentare, in accordo con il paziente.